La femminilità del gusto

Anche Chanel ha deciso di abbinare moda e cucina ricercata e a dimostrarcelo è stato proprio Karl Lagerfeld ideatore della sfilata “Paris-Bombay Express”, un omaggio all’idea poetica di stile british chic e influenza indiana. Sulla passerella osserviamo la collezione Métiers d’Art 2012, una vera e propria dedica al patrimonio artistico francese.
È proprio da qui, che ho deciso di partire con il mio blog perché Chanel, per me è la sintesi perfetta dell’eleganza degli stili e dell’armonia femminile della donna moderna. Nessun eccesso ma pura femminilità.
Prima di pensare alla mise di una bella serata all’insegna della delicatezza, mi concentrerò sulla femminilità del gusto.

Ho cercato di pensare ad un menu semplice, leggero ma raffinato e gli ingredienti che mi sono venuti subito in mente sono stati la melanzana, il pesce e il cioccolato bianco.

Partiamo dall’antipasto: Caviale di melanzane

Ottenere questo caviale “vegetariano” è molto semplice.

Infilate nel forno a 180° due melanzane tagliate a metà e lasciatele cuocere per circa 45 minuti. Nel frattempo mettete nel mixer 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 2 pomodori sbucciati, un po’ d’olio, sale e delle erbette aromatiche. Passati i 45 minuti estraete dal forno le melanzane e sbucciatele. A questo punto inserite anche queste nel mixer e frullate il tutto. Ora non resta che mettere il tutto in frigo per almeno un paio d’ore. Il caviale di melanzane è da servire con del pan tostato o se preferite con delle gambe di sedano. Semplice no?!

Passiamo ora al piatto principale: Halibut in fiore di fagiolini piatti e anice

Halibut in fiore di fagiolini piatti e anice

Ho scelto un pesce non molto conosciuto ma a mio parere delicatissimo e facile da cucinare. L’halibut è un pesce dell’oceano Pacifico ed Atlantico ed è anche chiamato Ippoglosso.

Anche questa volta la preparazione è molto semplice. Preparate il forno a 180°. Nel frattempo inserite il pesce  e i fagiolini in una teglia con un po’ d’acqua, olio e qualche rametto di anice. Fate cuocere per circa 45 minuti e controllate che il pesce non si secchi. Una volta terminata la cottura, sminuzzate l’halibut e ponetelo in un piatto. Vicino disponete i fagiolini piatti. Questo piatto è buonissimo caldo ma anche freddo. Se lo preferite in versione “fresca” consiglio di aggiungere una goccia di un buono olio di oliva e un po’ di succo di limone (a freddo). Decorate a piacimento!

Infine…per concludere in dolcezza: Nuvola di cioccolato bianco e basilico

Nuvola di cioccolato bianco e basilico

Per la pasticceria e i desserts in generale, le dosi e le porporzioni sono fondamentali…quindi nel caso vogliate riproporre questa ricetta seguitela bene. Non è difficile e in più è velocissima.

Quello che vi serve:

40 cl di latte – 10 cl panna liquida – 4 rossi d’uovo – 2 cucchiai di zucchero – 2 cuccchiai di maizena – 100 gr cioccolato bianco – 4 ciuffi di basilico

Prendete 2 cucchiai di latte dai 40 cl e uniteli alla maizena pensando bene a mescolarli. Sminuzzate il cioccolato bianco in pezzetti e sfogliate i ciuffi di basilico. Mettete sul fuoco un pentolino con il latte e la panna. Prima che giunga a ebollizione inserite le foglie  di basilico e coprite il tutto. È importante che il composto prenda il profumo del basilico quindi lasciate le foglie in infusione almeno 15 minuti. In seguito mixate il tutto. A questo punto potete passate alle uova e allo zucchero: sbattete bene il tutto come se fosse zabaione. Unite lo “zabaione” al composto latte-maizena ed incorporate l’infusione di basilico aiutandovi con un passino. Il più è fatto! Adesso inserite la miscela in un pentolino e fate cuocere, mescolando, finchè non diventa bello denso e spegnete la fiamma. È ora arrivato il momento del cioccolato bianco: inserite i pezzettini e continuate a mescolare fino ad ottenere una crema senza grumi. Ecco fatto! Ora disponete la crema in una coppa o in bicchiere e mettete in frigo per un paio d’ore, almeno. Adesso tocca a voi per la personalizzazione di questo dessert. Io ho voluto valorizzarlo inserendo una nota acida, data dal mandarino (spelato) e una nota “dura” data da pezzettini di cioccolato bianco spezzettati in superficie.

Che ne pensate?

E adesso passiamo alla “ricetta” fashion! Con un menu raffinato e delicato, ho pensato subito a Chanel.

I colori della raffinatezza sono il bianco e il nero e su questo non ci piove. Altra caratteristica fondamentale deve essere la semplicità valorizzata da un accessorio o da diversi accessori che devono essere sempre ben piazzati.

La mise que vi propongo è questa:

.

Una giacca stile Chanel  Mango e vestito (in super sconto)!!!

Per quanto riguarda gli accessori, potrete sbizzarrirvi su Bijou Brigitte.