Recipe Pavlova: pirouette alla Chantilly

pavlova

E così è passato anche Ferragosto! Il mio è stato all’insegna della dolcezza e soprattutto mi sono fatta un bel bagno di panna! Mi sono tuffata in una ricetta fresca e golosa…ideale per festeggiare questa giornata piena di sole. Vi presento la mia Pavlova.

Eccola qui bella piena, leggera e quasi eterea come il personaggio da cui prende il nome.

Questo dolce originario dell’Australia o della Nuova Zelanda è stato inventato in onore della ballerina Anna Pavlova, famosa in fine ottocento.

Devo dire che forse a guidarmi c’è stata un po’ la sua filosofia “La musa ispira quando arriva (…)” ed è stato un po’ così. Vedere le fruste lavorare così insistentemente tra meringa e panna montata mi ha proprio fatto pensare alle pirouette della danza classica. Un po’ di ricordi della mia infanzia, quando ancora sognavo di fare la ballerina e di diventare come lei anzi, più brava 🙂

Ma torniamo alla ricetta: facile e volteggiante.

Per 4 persone

Meringa

2 albumi

112 g di zucchero

1 cucchiaino di aceto bianco

1/2 cucchiaino di maizena

Ripieno

40 cl panna da montare

50 g di zucchero

1 bustina di fissatore per panna

1 pesca gialla

1 pesca bianca

succo di mezzo limone

Per la meringa ho messo gli albumi e 50 g di zucchero in una insalatiera e ho inserito le fruste alla massima velocità. Quando ho visto che il composto era fisso ho diminuito la velocità delle fruste e ho inserito l’aceto e lo zucchero rimanente. Spente le fruste ho incorporato la maizena aiutandomi con un leccapentole. A questo punto ho adagiato su un foglio di alluminio il composto della meringa pensando ad una forma circolare e ad effetto nuvola. Ho scavato una piccola conca nella parte centrale e ho infornato a 180° per 1 ora e mezza.

Sfornata la meringa, ho messo in azione le mie fruste su panna, zucchero e fissatore, tagliato le pesche e messo sopra di esse qualche goccia di limone. Ho poi cosparso la meringa con panna e pesche. Ecco fatto. Io ho usato le pesche perchè qui in casa vanno di gran moda in questo periodo…ma sono perfette anche fragole, lamponi, mirtilli, kiwi e tutti gli altri frutti.

Pavlova recipePavlova aux peches

Per decorare mi sono servita di un po’ di cioccolato fondente effetto rapé ma anche il pistacchio o un po’ cannella possono dare quella nota in più che tanto ci piace!

E per restare in tema di balletto, cosa ne pensate delle ballerine proposte da Chloé?

Annunci

6 pensieri su “Recipe Pavlova: pirouette alla Chantilly

  1. Ciao, mi affascina questo dolce, l’ho fatto anche a forma di stella, mi piace perchè è versatile, si presta a mille varianti, sia nella forma che nel colore che nel gusto. E’ proprio come la danza, ogni passo non è mai uguale all’altro. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...