Effetto velluto

Vellutata di sedano e carote

Dopo qualche mese di inattività, eccomi qui a condividere una ricetta veloce e ideale per tutti, grandi e piccini. Leggera e mai fuori moda la vellutata di verdure può essere proposta in diversi modi. A me piace piuttosto semplice e la mia preferita è quella al sedano e carote.

Per 2 porzioni utilizzo una carota, 3 gambe di sedano bianco e una patata. Faccio bollire per una ventina di minuti le tre verdure annegate in 3 bicchieri d’acqua abbondante. In seguto mixo il tutto e servo speziando con un po’ di pepe.

La vellutata prende il suo nome dal tessuto morbido e regale che tutti conosciamo: il velluto.

Diffuso a partire dal Trecento, il velluto è un tessuto originario del Québec. Esistono diversi tipi di velluto come quello riccio o quello tagliato. In ogni caso quello che rende speciale questo tessuto è la sua estrema morbidezza e il suo effetto “coccola”. E infatti tante sono le espressioni e i modi di dire che si servono delle caratteristiche del velluto per esternare sensazioni o comunicare stati d’animo. La più famosa è “mano di ferro in guanto di velluto” che designa qualcuno che riesce a far valere la propria autorevolezza pur mantenendo un atteggiamento piuttosto pacato. In francese ce ne sono diverse e la mia preferita è “faire des yeux de velours“: sfiorare delicatamente con lo sguardo.

Bye

Annunci

6 pensieri su “Effetto velluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...