Pizza con farina kamut

Stasera parliamo di pizza perché lei non passa proprio mai di moda, nonostante i suoi anni e le tante discussioni. Vivendo all’estero, la pizza si ama ancora di più e trovare una pizzeria con la P maiuscola diventa davvero un’avventura. Qui a Grenoble è possibile togliersi lo sfizio in un paio di indirizzi, per non fare nomi Peppino 2 e Via Aurelia.

L’altro obiettivo di un’ italiana all’estero è quello di farsela a casa la pizza. Dopo diversi tentativi e ricette pizzicate qua e là, posso affermare che a fare la differenza sono gli ingredienti ma sopratutto la farina.

Io scelgo la farina tipo kamut da sola o accompagnata dalla 00.

Ecco la ricetta della pasta per la pizza Made in grenoble.

  • 500 g di farina kamut ( in alternativa 250 g di farina 00 e 250 g di kamut)
  • 3/4 cubo di lievito di birra
  • 2 bicchieri d’acqua (300 ml in tutto)
  • 10 g di sale 
  • Un cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiai di olio d’oliva

In uno dei due bicchieri sciogliere il lievito di birra, aggiungendo anche lo zucchero e lasciar agire 5 minuti.

Mettere la farina e il sale nella planetaria e azionare il tutto. Inserire il composto acqua-lievito-zucchero è una volta amalgamato aggiungere il bicchiere d’acqua restante e l’olio. Impastare per almeno 5 minuti.

La pasta è pronta! Ora non ti resta che coprirla con un canovaccio e lasciarla riposare il piû possibile lontano da correnti d’aria come dentro al forno, all’interno di un mobile o sotto le coperte 😉

Il tempo minimo di attesa é 2 ore.

A lievitazione terminata lavorare dolcemente la pasta e stenderla sulla leccarda del forno. Ora é il momento della farcitura e indispensabili sono:

  • Passata di pomodoro
  • Mozzarella
  • Origano
  • Olio di oliva

Le dosi sono secondo me soggettive e la creativitá è sempre una buona consigliera.

Spalmare la passata sulla pasta e mettere in forno per 10 minuti. In seguito aggiungere tutti gli altri ingredienti e infornare per altri 10 minuti.

La temperatura del forno ideale é 180 gradi, se ventilato meglio 170.

A me piace in versione pizzette. Con queste dosi se ne ottengono una trentina.  

 

Si possono congelare e possono aiutare in occasione di un aperitivo improvvisato!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...