Meringa francese

Non ho smesso di divertirmi in cucina… In questi mesi ho messo le mani in pasta, fotografato e pensato a nuove ricette. Un nuovo lavoro e gli impegni di mamma mi hanno impedito di animare questo blog. Cercherò quindi di recuperare un attimo le ricette messe in stand by e di condividerle il prima possibile.

Oggi propongo la ricetta delle meringhe alla francese. Si distinguono da quelle italiane per la lavorazione, più tecnica.

Meringhe Ingredienti per 30 meringhe piccole:

  • 4 albumi
  • 225 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di aceto bianco o succo di limone (facoltativo)
  • 1 cucchiaino di Maizena
  • colorante in polvere qb

 

 

 

 

Continua a leggere

Annunci

Gratin di patate in versione cacio e pepe

Presentato come contorno tipo in tutta la Francia e soprattutto nella Regione Rodano-Alpi, il gratin dauphinois è diventato ormai un piatto della mia quotidianità. Una vera bomba dal punto di vista delle calorie ma anche del gusto. L’ho un po’ rivisitato aggiungendo due ingredienti cari alla cucina italiana ossia il pecorino romano e il pepe…insomma diciamo un gratin in versione cacio e pepe.
IMG_0238Ingredienti per 2 persone:

– 500 gr di patate

-200 gr di panna (crème fraiche)

– 1 litro di latte

– 1 spicchio d’aglio

– pepe

– 80 gr di pecorino romano

 

 

 

Ho inserito le patate tagliate a fettine fini in latte bollente. Ho poi aggiunto pepe e aglio e  ho fatto bollire per 15 minuti. Ho scolato le patate e le ho laciate raffreddare. In una pirofila da forno da inserito le fatte di patate una sopra l’altra, spolverando di tanto in tanto con un po’ di pecorino romano. Per concludere ho spalmato la panna in superficie e ho poi aggiunto il resto del percorino. In forno per 30/40 minuti e il gioco è fatto. Un contorno alternativo alle patate al forno.

La versione classica è senza il pecorino e il pepe ma con la noce moscata. Da leccarsi i baffi e tutta la pirofila!!!

La regione Rodano-Alpi è davvero ineterssante dal punto di vista gastronomico e non a caso i più grandi chef della cucina francese sono nati o comunque esercitano la loro professione proprio in questa regione: Troisgros, Bocuse,  Blanc, Pic, Veyrat, Vianay, Orsi, Lacombe…

C’è il culto della cucina tradizionale ed essendo una regione piuttosto fredda è facile trovare sul piatto alimenti piuttosto grassi tra cui i formaggi.

 

 

 

Poire belle hélène con Lady Gaga

Poires belle Hélène

Poires belle Hélène

 

Finalmente dopo qualche mese di silenzio mi sono rimessa sui fornelli… nonostante queste giornate soleggiate!

Quello che ci vuole è una parentesi fresca e sfiziosa per concludere i nostri pranzi o le nostre cene.

Mai sentito parlare delle Poires belle Hélène?

Si tratta di pere sciroppate servite in abbondante cioccolato e gelato.

Oggi vi presento la poire belle Hélène à ma façon! Ho lavorato gli ingredienti fino a decomporli ma il risultato è piuttosto gradevole e soprattutto fresco.

Continua a leggere

Porri uova e vinaigrette

20130227-235213.jpg

Ormai vivo a Grenoble da 5 anni. Inizialmente la cucina francese non mi attirava per niente. Mi ricordo che un giorno mi sono trovata a mangiare in un self service e piuttosto di abbordare i piattini da nouvelle cuisine ho preferito farmi due spaghettini al ketchup. Da allora molte cose sono cambiate e ora adoro gran parte di questa cucina. Ho provato l’improvabile come rane, escargot, testa di vitello, salsicce di trippa e chi più ne ha più ne metta. Niente paura: la cucina francese non è solo questo. Ho deciso così di creare una rubrica dedicata proprio a lei così da poter condividere i sapori e i prodotti che più amo e che fanno ormai parte della mia dieta italo- francese.
Oggi il protagonista è un antipasto semplice semplice ma molto raffinato: porri uova e vinaigrette.

Continua a leggere