Cappellaio matto

Per le nuove tendenze e mode dell’autunno/inverno 2012 c’è ancora tempo… oggi vi voglio parlare di cappelli d’autore!

La figura del cappellaio è diventata via via sempre più rara ma ci sono ancora delle case che mettono al servizio degli amanti del cappello, il loro savoir-faire e propongono ogni anno creazioni eccezionali di una classe e stravaganza spesso indescrivibili!

Come non menzionare la famosa Maison Michel nata a Parigi nel 1936 grazie ad Auguste Michel. Le creazioni di questa casa si caratterizzano per i metodi artigianali e per la particolarità delle cuciture invisibili. Questa cappelleria ha iniziato a collaborare con l’haute couture francese negli anni ’70 e ’80: Pierre Cardin, Yves Saint Laurent, Chanel, Givenchy, Nina Ricci, Lanvin, Christian Lacroix hanno proposto sulle loro passerelle i suoi cappelli.

Clemence Poesy pour Maison Michel
Photo: Karl Lagerfeld

La cappelleria viene rilevata da Chanel nel 1996 e, dal 2003 è Laetitia Crahay, responsabile accessori di Chanel, a curarne la direzione artistica.

In Italia l’arte del cappello vine ancora sviluppata in alcuni atelier e in alcune zone dedite alla produzione di questi accessori, come l’area di Biella.

La mia attenzione è stata attirata da una cappelleria che ha sede invece a Forlì e che presenta delle collezioni davvero originali e piene di carattere. Si tratta della cappelleria Le Chapeau.

Cappelleria Le Chapeau

La collezione estiva è davvero molto fresca ed invitante e tra i vari modelli proposti, i miei preferiti sono questi. L’unione di panama e chiffon rende questi cappelli davvero femminili e leggiadri. Eleganti per accessoriare un abito da cerimonia come il modello LC 1152 o LC 8208 oppure divertenti per una gita al lago o per vivere una spiaggia da sogno. In questo senso ideali sarebbero il cappello  LC 1181,  il modello LC 1185 o LC 1180.

Selezione Primavera/Estate per Le Chapeau

A questo punto non ci resta che sorseggiare una bella tazza di tè per festeggiare un buon non compleanno!

Annunci