A gonfie mele!

Quando fuori cadono fiocchi di neve a raffica e senti il vento infiltrarsi tra le persiane, significa che o resti sotto le coperte o inizi a piastricciare. Stamattina ha prevalso la seconda.
Mentre bevevo il mio caffè, lo sguardo si è appoggiato su una bella mela, proprio vicino a me. “E mela sia!” ho pensato.
La ricetta che vi propongo si pone a metà tra un tiramisù e una macedonia. Molto light ma very gusto!!!
In realtà ero partita su una semplice torta alle mele:

– 3 uova
– 100 g di zucchero
– 1 bustina di lievito
– 1 cucchiaio di bicarbonato
– 70 g di burro
– 300 g di farina
– 3 mele (ovviamente)
acqua frizzante
– un pizzico di sale

Unisco i tuorli con lo zucchero e sbatto il tutto. Sbuccio le 3 mele e le faccio frullare con una spruzzata di acqua frizzante. Aggiungo il burro all’impasto uova-zucchero e continuo ad amalgamare. Inserisco poi la farina, il lievito, il bicarbonato, il pizzico di sale, le mele e infine i tuorli montati a neve. Imburro la tortiera e hop… dentro al forno a 180° per 30 minuti.
La torta non è molto zuccherata e risulterà molto soffice.
Per arricchire il tutto ho pensato ad una crema non crema alle mele. In parole povere ad una crema pasticcera senza uova con le mele.

– 3 cucchiai di maizena
– 3 bicchieri di latte
– 5 cucchiai di zucchero
– scorza di un limone
– 2 mele

In un pentolino porto ad ebollizione la maizena, latte, zucchero e limone. Mescolo e tengo a fuoco basso. Quando diventa “soda” scosto il pentolino.
Aggiungo 2 mele sbucciate e tagliate a pezzettini.
Ecco la fetta di torta accompagnata dalla sua crema (fredda) non crema alle mele.

Per rendere il tutto piacevole alla vista ho pensato a questa composizione.

a gonfie mele

a gonfie mele 2

E visto che parliamo di … vele che ne dite di queste?

Annunci