Torta ai 3 gusti

Oggi ci regaliamo una nota di dolcezza ma nei limiti delle calorie vista l’imminente prova costume. Una ricetta con pochissimi grassi e interessante dal punto di vista dei valori natruzionali.

Con questa ricetta partecipo al contest Non-contest di Ricette Calorie per la categoria Dolci.

 

foto (2)Ingredienti:

  •  6 uova
  •  200 gr di zucchero
  •  200 gr di farina
  •  1 bustina di lievito
  •  buccia di un limone
  • 50 gr di albicocche secche
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • un pizzico di sale

 

 

Continua a leggere

Bistecca vegetale si può!

Non sono vegetariana ma simpatizzo. La carne fa ancora parte della mia dieta ma cerco di non abusarne o comunque di trovare delle valide alternative. Per il momento sono diciamo agli inizi e nella fase sperimentazione. Ho iniziato ad assaggiare il tofu e a pensare alle proteine vegetali in modo insolito e gustoso. I legumi in genere sono degli ottimi sostituti delle proteine animali e se lavorati nel modo giusto possono sostituire degnamente un bella porzione di carne. Ieri mi sono quindi lanciata nel primo tentativo di bistecca vegetale. Il risultato non è male per essere una prima volta.

foto (1) Ingredienti per 4 bistecche di media dimensione:

– 400 gr di ceci in scatola

– 6 cucchiai di crusca

– 1 peperone verde

– 1 cucchiaio di tahina

– 1 spicchio d’aglio

– rosmarino

– olio di oliva

 

 

Continua a leggere

Gratin di patate in versione cacio e pepe

Presentato come contorno tipo in tutta la Francia e soprattutto nella Regione Rodano-Alpi, il gratin dauphinois è diventato ormai un piatto della mia quotidianità. Una vera bomba dal punto di vista delle calorie ma anche del gusto. L’ho un po’ rivisitato aggiungendo due ingredienti cari alla cucina italiana ossia il pecorino romano e il pepe…insomma diciamo un gratin in versione cacio e pepe.
IMG_0238Ingredienti per 2 persone:

– 500 gr di patate

-200 gr di panna (crème fraiche)

– 1 litro di latte

– 1 spicchio d’aglio

– pepe

– 80 gr di pecorino romano

 

 

 

Ho inserito le patate tagliate a fettine fini in latte bollente. Ho poi aggiunto pepe e aglio e  ho fatto bollire per 15 minuti. Ho scolato le patate e le ho laciate raffreddare. In una pirofila da forno da inserito le fatte di patate una sopra l’altra, spolverando di tanto in tanto con un po’ di pecorino romano. Per concludere ho spalmato la panna in superficie e ho poi aggiunto il resto del percorino. In forno per 30/40 minuti e il gioco è fatto. Un contorno alternativo alle patate al forno.

La versione classica è senza il pecorino e il pepe ma con la noce moscata. Da leccarsi i baffi e tutta la pirofila!!!

La regione Rodano-Alpi è davvero ineterssante dal punto di vista gastronomico e non a caso i più grandi chef della cucina francese sono nati o comunque esercitano la loro professione proprio in questa regione: Troisgros, Bocuse,  Blanc, Pic, Veyrat, Vianay, Orsi, Lacombe…

C’è il culto della cucina tradizionale ed essendo una regione piuttosto fredda è facile trovare sul piatto alimenti piuttosto grassi tra cui i formaggi.

 

 

 

Un soffio di Genova

Aspettando un po’ di vento per poter ripartire verso nuovi lidi, mi sono divertita ad inventare una nuova ricetta, fresca e in linea con i gusti tipici della nostra penisola. In realtà era un bel po’ di tempo che questa ricetta mi frullava in testa ma tra trippole e trappole l’ho realizzata solo oggi. E’ molto semplice, light, gustosa e soprattutto estiva.

foto(17) Ingredienti per 4 persone:

– 100 gr di fagiolini ( = tegoline)

– 2 patate medie

– 4 fogli di pasta per lasagne ( 1 per persona per 2 strati)

– 64 gr di basilico

– 4 cucchiai d’olio di oliva ev

– 1 spicchio d’aglio grande

– 400 gr di crème fraiche o panna

– sale qb

– pinoli per la decorazione

– scaglie di grana

Continua a leggere

Torta al limone in stile Capri: mani di mamma

In velocità, una ricetta sfiziosissima in pieno stile Capri, inviata dalla mamma. E con questo sole come non viziarci???
torta capreseIngredienti:

– 5 uova

– 200 gr di zucchero

-200 gr di mandorle tritate

– 1 bustina di lievito

-150 gr di burro ammorbidito

– aroma al limone 1 fialetta

– 50 gr fecola di patate

– 25 ml di liquore al limone

– scorza grattugiata di 3 limoni

– 200 gr di scaglie di cioccolato bianco

Continua a leggere

Hummus e la femminilità mediorientale

Cos’hanno in comune l’hummus, Dalida e Ella Zahlan? La risposta è molto semplice: il fascino mediorientale espresso in delicatezza e seduzione.

Ella Zahlan è una stilista libanese  molto amata dal nostro Paese. L’amore inizia nel 2007 quando, grazie all’invito dell’allora Ministro per il Commercio Internazionale Emma Bonino, diventa la prima stilista araba a sfilare per Altaroma, centro propulsore della haute couture italiana e nuova piattaforma di lancio per i designer emergenti. Emma Bonino la ha anche eletta membro ufficiale del Council of Arab Business Women all’interno del Forum Italiano per i Giovani Imprenditori. Nel 2008 riceve invece  il premio di “Miglior Stilista dell’anno non Italiana” direttamente da Giorgio Napolitano durante l’evento Movie Festival. Sicura del suo successo sempre nel 2008 lancia una nuova linea, Ready-to-wear, dedicata alle donne cosmopolite che non vogliono rinunciare alla loro femminilità. Da allora è riuscita a conquisatre il cuore di tantissime vip tra cui Paris Hilton, Ivana Trump, Fergie, Pink e molte altre.

E parlando di Ella Zahlan non possiamo che valorizzare uno dei piatti più famosi del suo Paese d’origine e di tutto il mondo arabo: l’hummus

 

Hummus Ingredienti:

– 500 g di ceci

– 7 cucchiai di tahina

– 1 cucchiaio di cumino

– 2 spicchi d’aglio

– succo di un limone

– 2 cucchiai di sale

– acqua

Da servire con:

– olio di oliva

– paprika

– cumino

Continua a leggere

Tiramisù croccante: j’aime ta couleur café

Alla fine quello che conta è trasformare qualsiasi giornata in qualche cosa di speciale. Ecco questo è il pensiero della serata. Ho pensato la stessa cosa mentre realizzavo i miei mini tiramisù croccanti. Un dolce amato praticamente da tutti e che fa parte della cucina diciamo quotidiana o quasi di ogni italiano in loco e in trasferta come me.  Quello che ho cercato di fare è di valorizzare la crema al mascarpone servendola non sui classici savoiardi morbidi ma su croccantissime cialde al caffè.

foto(16) Per le cialdine:

– 3 albumi

– 120 g di zucchero

– 25 g di farina

– 35 g di burro fuso

– 125 g di polvere di mandorle

– 3 cucchiai di caffè in polvere

Continua a leggere