Madeleine: tra gastronomia e moda

Uno dei miei dolci francesi preferiti sono le Madeleines. Le ho sempre acquistate in sacchettoni e non mi sono mai avventurata in una realizzazione fai da te. Questo perchè è un dolce preparato in genere dalle nonne e come è noto, quando sono solo le nonne ad occuparsene significa che è di difficile realizzazione…solo l’esperienza delle nonne può mirare ad un risultato sicuro.

L’altra mattina però mi sono detta, “tentar non nuoce” e magari ci riesco anch’io. E così ho iniziato a preparare gli ingredienti e a realizzare il tutto. Il risultato? Direi piuttosto buono per essere la mia prima volta in materia di Madeleines 🙂

E con grande sorpresa vi garantisco che questa ricetta è molto semplice e che vi assicurerete una colazione con i fiocchi per tutta la settimana.

Ingredienti:

3 uova intere

250 g farina

200 g zucchero

125 g burro

5 cucchiai da zuppa di latte

1 bustina di zucchero vanigliato

1 bustina di lievito

Unite in una ciotola le uova, il latte, lo zucchero, la farina, lo zucchero vanigliato e il lievito. Mescolate bene fino ad ottenere una bella pasta liscia. A questo punto unite il burro che avrete precedentemente fuso. Continuate a mescolare fino ad amalgamare il tutto. Coprite la ciotola con un panno pulito e lasciate riposare 2 ore. Se amate la vaniglia, l’arancio, il limone, il rum etc potete aggiungere questi aromi secondo i vostri gusti. Se siete poi viziosi come me, potete optare anche per pezzettini di cioccolato fondente che inserirete nell’impasto. Una volta trascorse le 2 ore potete imburrare le formine, inserire l’impasto e infornare.

Per la cottura ci vogliono 6 minuti a 220° e 4 minuti a 200°. Con le dosi riportate sopra potrete realizzare 36 Madeleines.

Le formine adatte sono ad esempio queste che troverete anche su Pavonidea:

Stampo Madeleines in silicone

Madeleines

Madeleines al cioccolato

L’altra Madeleine di cui vi voglio parlare si inserisce all’interno del quadro del mondo e della storia della moda. Si tratta di Madeleine Vionnet fondatrice della Maison Vionnet nel 1912.

Madeleine Vionnet

Madeleine insieme a Coco Chanel è una delle prime stiliste a combattere l’ingombro e lo sfarzo degli abiti femminili dell’Ottocento. Madeleine Vionnet è soprattutto famosa per aver inventato il taglio in sbieco ossia in diagonale a 45° rispetto al verso della trama e dell’ordito. Quello che chiamiamo oggi l’effetto sfiancato. Questa tecnica ha rivoluzionato l’abito femminile che pur mantenendosi aderente alle sensuali linee femminili ha permesso di eliminare corpetti e scomodi lacci dal guardaroba. Tutti i vestiti a sirena delle dive più acclamate degli anni 30 e 40 si basavano sulla visione stilistica di Mme Vionnet.

Vestito Vionnet

Questo tipo di taglio è oggi di difficilie realizzazione perchè la lavorazione di questa famosa stilista era particolarissima e molto personale. Dopo la guerra la Maison Vionnet fu costretta a chiudere ma il marchio e lo stile di questa marca storica sono state rilevate da  Matteo Marzotto nel 2008. Lo stile e la linea sono curate da Barbara e Lucia Croce. Le realizzazioni del marchio Vionnet. sono oggi tutte caratterizzate da un’indiscutibile freschezza e qui sotto troverete alcuni modelli presentati per la stagione autunno-inverno 2012.

Annunci