Bistecca vegetale si può!

Non sono vegetariana ma simpatizzo. La carne fa ancora parte della mia dieta ma cerco di non abusarne o comunque di trovare delle valide alternative. Per il momento sono diciamo agli inizi e nella fase sperimentazione. Ho iniziato ad assaggiare il tofu e a pensare alle proteine vegetali in modo insolito e gustoso. I legumi in genere sono degli ottimi sostituti delle proteine animali e se lavorati nel modo giusto possono sostituire degnamente un bella porzione di carne. Ieri mi sono quindi lanciata nel primo tentativo di bistecca vegetale. Il risultato non è male per essere una prima volta.

foto (1) Ingredienti per 4 bistecche di media dimensione:

– 400 gr di ceci in scatola

– 6 cucchiai di crusca

– 1 peperone verde

– 1 cucchiaio di tahina

– 1 spicchio d’aglio

– rosmarino

– olio di oliva

 

 

Continua a leggere

Gratin di patate in versione cacio e pepe

Presentato come contorno tipo in tutta la Francia e soprattutto nella Regione Rodano-Alpi, il gratin dauphinois è diventato ormai un piatto della mia quotidianità. Una vera bomba dal punto di vista delle calorie ma anche del gusto. L’ho un po’ rivisitato aggiungendo due ingredienti cari alla cucina italiana ossia il pecorino romano e il pepe…insomma diciamo un gratin in versione cacio e pepe.
IMG_0238Ingredienti per 2 persone:

– 500 gr di patate

-200 gr di panna (crème fraiche)

– 1 litro di latte

– 1 spicchio d’aglio

– pepe

– 80 gr di pecorino romano

 

 

 

Ho inserito le patate tagliate a fettine fini in latte bollente. Ho poi aggiunto pepe e aglio e  ho fatto bollire per 15 minuti. Ho scolato le patate e le ho laciate raffreddare. In una pirofila da forno da inserito le fatte di patate una sopra l’altra, spolverando di tanto in tanto con un po’ di pecorino romano. Per concludere ho spalmato la panna in superficie e ho poi aggiunto il resto del percorino. In forno per 30/40 minuti e il gioco è fatto. Un contorno alternativo alle patate al forno.

La versione classica è senza il pecorino e il pepe ma con la noce moscata. Da leccarsi i baffi e tutta la pirofila!!!

La regione Rodano-Alpi è davvero ineterssante dal punto di vista gastronomico e non a caso i più grandi chef della cucina francese sono nati o comunque esercitano la loro professione proprio in questa regione: Troisgros, Bocuse,  Blanc, Pic, Veyrat, Vianay, Orsi, Lacombe…

C’è il culto della cucina tradizionale ed essendo una regione piuttosto fredda è facile trovare sul piatto alimenti piuttosto grassi tra cui i formaggi.